ASSISTENZA ALTO VICENTINO   Contatti rapidi: Daniele Abenite: +39.340.6039797  Francesco Briganti: +39.340.0714181

blue television logo

NEWS


BLOG INFORMATICO DI SCHIO & VICENZA



Come funziona internet: architettura Client Server (in realazione al Cloud Computing)

Come funziona internet: architettura Client Server (in realazione al Cloud Computing)

8/03/2012

valutazione stellavalutazione stellavalutazione stellavalutazione stellavalutazione stella

           

Volevamo scrivere un articolo sul cloud computing; Poi mi sono accorto, parlando in giro, che molti utenti si sarebbero fermati a chiedersi cosa fosse l'architettura Client/Server assolutamente fondamentale per capire cos'è il Cloud, abbiamo quindi deciso di scrivere un articolo d'introduzione in modo da riuscire a spiegare meglio quella che viene sempre più pensata come la tecnologia del futuro.

L'architettura, come tutti sappiamo, studia i metodi di costruzione di ogni tipo ed in qualsiasi campo; quando diciamo architettura Client/Server stiamo parlando dell'infrastruttura utilizzata da tutti computer del mondo per permetterci di utilizzare la rete.

Tutti i computer del mondo sono connessi tra di loro attraverso questa costruzione permettendoci di fare quello che sappiamo.

Cercheremo di spiegare il concetto facendo un paragone per poi applicarlo a ciò che ci interessa;

Immaginando di essere al bar e di dover ordinare un caffè:

Noi siamo il cliente del bar; il barista ci conferma con un cenno e comincia a prepararlo.

A questo punto il cameriere arriva al nostro tavolo e ci porge cortesemente il caffè.

 

Il barista, ovviamente, per aprire la sua attività ha dovuto necessariamente fare investimenti: acquistare o affittare lo stabile, seguire dei corsi per poter aprire un'impresa alimentare, procurarsi delle macchine per fare il caffè o la cioccolata, avere sempre una scorta dei prodotti da mettere in vendita, dare uno stipendio ai camerieri ed avere i detersivi per pulire i sanitari e i pavimenti al turno di chiusura.

 

Messa sul piano informatico il funzionamento è più o meno questo:

Noi facciamo una richiesta, attraverso il nostro computer (client), di visualizzare una pagina web.

Il server, ovvero il computer che riceve la richiesta della pagina del sito, prende i file dai suoi hard disk e ce li invia attraverso la rete mostrandoceli sul nostro browser.

Il server raramente è un computer solo, è spesso legato ad una ditta che concede spazi ai siti che, pagando, possono usufruire di quel servizio.

Poi ci sono i programmatori dei siti da stipendiare, gli uffici da riscaldare e pulire, la gestione del marketing, il controllo sulla sicurezza delle pagine e tutta una serie di costi legati al mantenimento dell'attività online.

 

Tornando al discorso principale, l'architettura client/server è una specie di cameriere (server) che porta al cliente (client) le informazioni da lui richieste attraverso una richiesta (fatta principalmente attraverso il browser web).

 

Gli appassionati di videogiochi online sapranno sicuramente fare un diretto collegamento con questa architettura:

il computer apre il gioco; il gioco (come se fosse il nostro browser) si connette online e ci mostra la lista dei server presenti, quante persone stanno giocando e quanta latenza si ha.

 

Facendo doppio click si entra nel server (chiamato così in tutti i giochi), che offre come servizio il mantenere la mappa e gli spostamenti dei vari giocatori.

 

Un server è quindi un computer che offre un servizio e consente a qualcuno di utilizzarlo, ovviamente non saremo i soli a chiedere al server delle informazioni ma ci saranno altre decine/centinaia/migliaia di persone che faranno lo stesso nello stesso momento, ed il server dovrà essere in grado di soddisfare le richieste di tutti.

 

Fisicamente può essere un'infrastruttura, più o meno grande, di computer, hard disk, programmatori, tecnici, ingegneri, e processori che permettono agli utenti di utilizzare i servizi oppure, in una realtà molto più piccola, potrebbe essere il server dell'appassionato che se lo gestisce in maniera autonoma e con pochi soldi.

 

Se facciamo una rete da PC a PC il funzionamento è identico: Windows ha un programma, chiamato Netbios, che permette di vedere ogni computer, sia come client sia che come server, attraverso un sistema di richieste continue, permettendo così d' ignorare la presenza di un sistema vero e proprio dedicato a questo proposito.

 

Essendo un articolo d'introduzione abbiamo cercato di divagare e spiegare al meglio i concetti, in caso di dubbi scriveteci.


writer:
visualizzazioni: 1613
Valuta l'articolo:







Client B1t Informatica

Giudizio: 4.33/ 5
basati su 3 valutazioni